All posts tagged Azienda

Gennaio, è tempo di potare

Vigneto

Una volta la potatura in vigna iniziava il 22 gennaio, festa di S.Vincenzo. Poiché tutti i pampini sono ormai caduti, noi abbiamo iniziato i lavori a Sa Spinarba già dalla prima metà di gennaio. Potare bene  contribuisce a creare le condizioni perché cresca un’uva di grande pregio.

Abbiamo iniziato dalla “Barbera Sarda”, un vitigno autoctono. La nostra scelta per questo vitigno è una produzione limitata, di circa 70 quintali per ettaro, in un territorio così vocato come il nostro che spesso raggiunge anche 140 quintali per ettaro.

Lavoriamo con una potatura corta, con uno sperone ed un capo a frutto con sole quattro gemme fruttifere.

Per le operazioni di potatura nei vigneti usiamo solo le forbici a mano, e in una giornata si possono potare circa 300 ceppi; è una cerimonia che si svolge in silenzio e in cui l’unica compagnia è il ticchettio delle forbici. Il capo a frutto viene poi posato sul primo filo dell’impalcatura, e se occorre, si lega con una piccola rafia.

Nella prossima occasione, saremo felici di condividere con voi una delle ricette con cui i potatori si scaldano nei giorni d’inverno.

Il nuovo sito è on line

SaSpinarba

SaSpinarba-nuovo

Eccoci on line con un nuovo sito, per parlarvi della nostra terra e dei suoi frutti.

Alla famiglia dei nostri prodotti, l’olio Armanu e i vini Anderis e Ardile, in questo 2013 si aggiungerà Abbai, un vino nasco da degustazione.

 

Sa Spinarba a S’Apposentu

S'Apposentu

S'ApposentuIl rapporto di Sa Spinarba con S’Apposentu e Roberto Petza è di vecchia data, e risale alla predilezione per lo chef stellato sardo per l’olio Armanu nel ristorante del Teatro Lirico di Cagliari.

Recentemente, Roberto Petza ha avuto il riconoscimento della stella Michelin anche per la nuova sede di S’Apposentu, a Siddi, in cui unisce l’attività di alta ristorazione e una fondamentale attività di formazione.

L’arte di S’Apposentu è caratterizzata da una spiccata attenzione per la tradizione del territorio, che è anche alla base dell’ispirazione di Sa Spinarba.

Nella carta dei vini di S’Apposentu, Sa Spinarba è presente con Anderis e Ardile.

La raccolta delle olive

Ulivo

UlivoLa raccolta delle olive è uno dei momenti più importanti della vita della nostra azienda agricola.

La raccolta di quest’anno è stata influenzata da fattori climatici e da una delle stagioni estive più calde della storia recente. Infatti, per quattro mesi la temperatura nel Parteolla è stata spesso superiore ai 30 gradi, e questo ci ha aiutato a produrre olive senza l’uso di moschicidi.

Quest’anno le tre varietà di olive del nostro olio Armanu (tonda, semidana e bosana) hanno avuto una resa/olio intorno ai 12 litri al quintale, perché sono state colte a metà invaiatura. Il raccolto complessivo nei nostri terreni è stato di circa 200 quintali, per circa 3000 litri.

La raccolta è durata per quattro settimane, da metà ottobre a metà novembre.