Sa Spinarba a Berlino il 13 dicembre

Grazie all’amica Kirsten Müller-von der Heyden, i prodotti di Sa Spinarba sbarcano a Berlino! Qui sotto l’invito ufficiale

 

Degustazione di vini e olio

sabato, 13 dicembre, ore 19.00,

in SCHILLERSTRASSE 106, 10625 Berlin-Charlottenburg

durante la mostra

temporaneo e permanente

Schermata 2014-12-01 a 01.12.45

Azienda agricola Sa Spinarba

Perché “Sa Spinarba”? Abbiamo deciso di chiamare la nostra azienda come una pianta locale, adoperata anche per usi alimentari nei momenti di massima povertà dell’età agricola. “Sa Spinarba” ci ricorda la miseria e la grandezza della vita rurale, e la capacità di stare insieme. Nessun uomo è un’isola e nessuna azienda agricola è un luogo solitario: è uno spazio arricchito dall’incontro tra chi lo ha costruito e chi ne diventa parte.

La nostra storia è la storia di un territorio, il Parteolla nella pianura del Campidano. È un territorio da secoli legato alla coltura dell’olio e del vino. L’atto di nascita della nostra azienda, situata nel comune di Donori, a 25 km da Cagliari, è il primo ettaro di terra acquistato negli anni ’60. La sua vita prosegue con la piantumazione degli ulivi che si affiancano alle piante secolari e con la cura della vigna, nella testarda convinzione che i vigneti non vadano estirpati in Sardegna, ma curati e valorizzati, per riprendere i sapori tradizionali e innestarne di nuovi, per scorgere i colori della primavera e dell’autunno nei paesaggi lambiti dai fichi d’india. È una storia che continua con il frutteto, nella cui cura si alternano le generazioni della nostra storia familiare, per accompagnarci attraverso le stagioni: dai fichi alle melagrane, dalle pesche tabacchiere ai carciofi, fino alla nobile fatica della raccolta dello zafferano.

Oggi Sa Spinarba, incastonata nelle colline tra Donori e Barrali, si sviluppa in circa 20 ettari, oltre che a casa vostra, quando scegliete il nostro olio d’oliva Armanu e i nostri vini Ardile, Anderis, Aventos e Abbai.

L’agricoltura per noi non è semplicemente un comparto economico. È, al contrario, un’occasione di incontro tra le persone. È un modo per stare insieme, per vivere nella convivialità e nella condivisione. Cerchiamo di raccontare questo ideale tutti giorni, con i nostri prodotti e con la passione per l’arte dell’accoglienza. Per noi il “turista” non è mai un’estraneo: sia che venga da 20 o da 1000 chilometri di distanza per assaggiare prodotti che non si trovano a km 0, ma spesso a m 0, direttamente sulla pianta, sia che voglia seguire la nostra attività attraverso la rete, per il piacere di portare a casa un tocco di Sardegna. Ogni visitatore è un amico che vogliamo rendere partecipe della nostra storia.

 

 

Comments are closed.